• Contattaci per le tue esigenze

    Siamo a tua completa disposizione

  • Contattaci per le tue esigenze

    Siamo a tua completa disposizione

  • Contattaci per le tue esigenze

    Siamo a tua completa disposizione

La scuola propone percorsi formativi professionalizzanti, che consentono di acquisire abilità e capacità nei vari campi di applicazione della geomatica, rispondendo alle richieste del mercato delle professioni, nel quale le competenze in questo ambito trovano sempre maggiori opportunità di impiego e sviluppo. Verranno utilizzate le più avanzate tecnologie disponibili di rilievo e restituzione digitale dei dati geo-referenziati: laser scanner, drone, GPS. Tutti i corsi previsti all’interno della Scuola Geomatica Nazionale verranno attivati al raggiungimento del numero di 15 iscritti.

Piano didattico dei corsi

Tecnico Geomatico di base

Il corso avrà una durata di 88 ore che saranno effettuate nei giorni di venerdì (9-13, 14-18) e sabato (9-13, 14-16) per sei settimane consecutive oltre ad un esame finale nella mattina di sabato (9-13) della settimana successiva all’ultima di lezione effettuata.

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, e dopo aver superato la prova di verifica finale, i tecnici che seguiranno il corso di Tecnico Geomatico, acquisiranno le conoscenze fondamentali della geomatica a partire da alcuni elementi di base sia di geodesia che di cartografia, passando attraverso le principali tecniche di rilievo (classiche e GNSS) per poter eseguire rilievi topografici di base (anche per applicazioni in cantiere). I docenti lavoreranno sulle conoscenze operative e teoriche di base per consentire di raggiungere gli obbiettivi prefissati dal corso.

giornoargomentoore
VenGeodesia4
VenCartografia4
SabSistemi di riferimento2
Sabsw cartografico - pratica4
Ven gnss base4
Vengnss rtk pratica (impostazione e rilievo)4
Sabgnss base2
Sabgnss rtk pratica (scarico dati)2
Sabrestituzione rilievo gnss2
Venteoria degli errori4
Ventopografia 14
Sabtopografia 13
Sabtotal station (acquisizione dati)3
Ventotal station (restituzione)4
Ventopografia di cantiere4
Sabesercitazione squadri modine3
Sabdisto e livelle laser3
Venlivellazione4
Venlivellazione (pratica)4
Sabworkshop6
Venworkshop8
Sabworkshop6
Sabprova di esame4

Programma

Il corso si articolerà in lezioni teoriche, esercitazioni strumentali e numeriche che permetteranno di analizzare i seguenti aspetti:
La geodesia, con definizioni di base e l’introduzione al problema della definizione di sistemi e superfici di riferimento sia geodetici che cartografici
I principali sistemi di riferimento geodetici e cartografici adottati in Italia e a livello internazionale nonché le problematiche legate alla trasformazione di coordinate da un sistema all’altro
Il principio di funzionamento dei sistemi GNSS a partire dal posizionamento di codice fino ad arrivare ai sistemi di posizionamento di precisione in tempo reale (per questa parte verranno anche svolte esercitazioni pratiche).
Le basi sul trattamento delle osservazioni, con principi base anche sul concetto di accuratezza, precisione e propagazione delle incertezze di natura casuale in funzioni lineari e non lineari.
La stazione totale: principi di funzionamento e principali modalità d’uso.
Restituzione numerica e grafica dei dati topografici rilevati.
Topografia di cantiere – strumenti e metodi per il tracciamento di opere (semplici) sul terreno; posizionamento di modine e fili fissi
rilievo edile di interni e di facciate con strumentazione laser (livelle e distanziometri)
rilievo altimetrico con il livello (livellazione geometrica); controllo dello stato di rettifica delle attrezzature e norme per la livellazione tecnica – esercitazione pratica e controllo dei risultati.

Il workshop costituirà il momento di sperimentazione sul campo degli argomenti teorici affrontati durante il corso e consentirà l’uso integrato dei vari sistemi di misura su un caso applicativo.

Docenti

Il corpo docente sarà costituito da docenti universitari provenienti da vari atenei italiani, che saranno coadiuvati nelle attività di esercitazione pratica da tutor e collaboratori didattici di alta specializzazione nel campo della geomatica. Il coordinamento didattico della Scuola di Geomatica sarà affidato alla prof.ssa Grazia Tucci , docente di Topografia presso il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università di Firenze.

Luca Vittuari
Professore associato di Geomatica, settore scientifico disciplinare ICAR/06 “Topografia e Cartografia”, afferisce al Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali , dell’Università di Bologna. E’ Titolare del corso Topografia T (12 CFU per il CdS Ingegneria Civile) e docente di un modulo del corso Applied Geomatics per il Corso di Laurea Magistrale Internazionale in Civil Engineering. E’ esperto di metodi di rilevamento terrestri, satellitari e fotogrammetrici di alta precisione per il monitoraggio dei movimenti del suolo e delle strutture. E’ autore o coautore di 182 pubblicazioni inerenti il settore di appartenenza.

Luca Tavasci
Attualmente iscritto al dottorato in ingegneria Civile, Ambientale e dei Materiali del dipartimento DICAM, Scuola di Ingegneria ed Architettura dell’università di Bologna. L’attività di ricerca comprende l’analisi ed il processamento di dati GNSS con tecnica PPP, l’analisi di sistemi di riferimento sia globali che regionali e l’analisi di serie temporali. Ha condotto divere esperienze e test sulle moderne tecniche di posizionamento satellitare GNSS.

Luca Poluzzi
Nel marzo 2013 ho conseguito la laurea magistrale in Ingegneria Civile presso la Scuola di Ingegneria e Architettura dell'Università di Bologna. Sono attualmente in conclusione del terzo anno del dottorato di ricerca in Ingegneria Civile e Ambientale (XXVIII ciclo) presso la Scuola di Ingegneria e Architettura dell'Università di Bologna. Gli ambiti di ricerca del mio dottorato includono: il monitoraggio di strutture e del territorio mediante l'utilizzo della tecnologia GNSS l'analisi delle serie temporali GNSS (criteri di rigetto outliers, risoluzione discontinuità, analisi del trend e del segnale) la creazione di filtri sequenziali per il miglioramento della precisione delle serie cinematiche GNSS la creazione di procedure automatiche per l'elaborazione e l'analisi dei dati GNSS con diversi approcci di calcolo (differenziato e PPP).

Stefano Gandolfi
Professore Associato nel settore scientifico disciplinare ICAR/06 “Topografia e Cartografia” dal 2006 presso il DICAM - Scuola di Ingegneria ed Architettura dell'Università di Bologna. E' attualmente titolare degli insegnamenti di Topografia e di "Laboratorio trattamento dati per l'ingegneria Ambientale" nel Corso di Laurea in Ingegneria per l'Ambiente ed il Territorio, e "Controllo e Collaudo delle strutture e del Territorio" nella Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile. E' Coordinatore del Consiglio di Corso di Studio in Ingegneria per l'Ambiente e Territorio dell'Università di Bologna E' presidente del Comitato Scientifico di ASITA e membro del Comitato Scientifico SIFET.  E' membro dell'Editorial Board della rivista Applied Geomatics (Springer). E' autore e coautore di più di 120 contributi già pubblicati su riviste nazionali ed internazionali o atti di convegno del settore

Paolo Aminti
Docente di Topografia e Cartografia a contratto presso l'Università di Firenze e docente di Topografia e Fotogammetria nelle Scuole Secondarie Tecniche Statali per Geometri (dal 25/02/1978).

Grazia Tucci
E' professore associato di Topografia e Cartografia presso l’Università di Firenze. Si occupa prevalentemente di geomatica per la documentazione e la salvaguardia dei Beni Culturali. Ha fondato e dirige il laboratorio GeCo (Geomatica per l'ambiente e la conservazione dei beni culturali. Ha condotto campagne di rilievo di beni architettonici e archeologici, tra cui il rilievo del Santo Sepolcro di Gerusalemme, della Basilica dell’Umiltà di Pistoia, del Battistero di San Giovanni a Firenze. E’ direttrice del Corso di Perfezionamento in Geomatica per la Conservazione.

Valentina Bonora
E' ricercatore di Topografia e Cartografia presso l'Università di Firenze, dove svolge attività rivolte allo studio e sperimentazione di soluzioni innovative per la documentazione metrica ed il monitoraggio dei Beni Culturali e del Territorio. Ha partecipato a numerose campagne di rilievo architettonico e archeologico in Italia ed all’estero. E' docente in numerosi corsi di perfezionamento professionale.

Alessandro Conti
Lavora come architetto libero professionista. Si occupa da sempre di rilievo e di restauro dei monumenti con particolare riferimento al restauro dell’Architettura Moderna. Dal 2010 collabora con il Laboratorio di Geomatica per l’Ambiente e la Conservazione dei Beni Culturali dell’Università di Firenze. In collaborazione con il Laboratorio ha partecipato a progetti di ricerca e campagne di rilievo sia di ambito nazionale che internazionale. E' docente presso il Corso di perfezionamento in Geomatica per la conservazione.

Lidia Fiorini
Lidia Fiorini Architetto libero professionista. Dal 2010 collabora con il Laboratorio di Geomatica per l’ambiente e la conservazione dei beni culturali dell’Università di Firenze dove è stata assegnista di ricerca. Con il Laboratorio ha partecipato a progetti di ricerca e campagne di rilievo sia di ambito nazionale che internazionale. E' docente incaricato per il corso di Geomatica per la Conservazione al corso di laurea magistrale in Architettura e presso il Corso di perfezionamento in Geomatica per la conservazione.

Visualizza il programma dei corsi