• Contattaci per le tue esigenze

    Siamo a tua completa disposizione

  • Contattaci per le tue esigenze

    Siamo a tua completa disposizione

  • Contattaci per le tue esigenze

    Siamo a tua completa disposizione

La scuola propone percorsi formativi professionalizzanti, che consentono di acquisire abilità e capacità nei vari campi di applicazione della geomatica, rispondendo alle richieste del mercato delle professioni, nel quale le competenze in questo ambito trovano sempre maggiori opportunità di impiego e sviluppo. Verranno utilizzate le più avanzate tecnologie disponibili di rilievo e restituzione digitale dei dati geo-referenziati: laser scanner, drone, GPS. Tutti i corsi previsti all’interno della Scuola Geomatica Nazionale verranno attivati al raggiungimento del numero di 15 iscritti.

Piano didattico dei corsi

Tecnico Geomatico esperto
Monitoraggio Topografico e ambientale

Il corso avrà una durata di 88 ore che saranno effettuate nei giorni di venerdì (9-13, 14-18) e sabato (9-13, 14-16) per sei settimane consecutive oltre ad un esame finale nella mattina di sabato (9-13) della settimana successiva all’ultima di lezione effettuata.

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, e dopo aver superato la prova di verifica finale, i tecnici che seguiranno il corso: Monitoraggio Topografico e ambientale, acquisiranno le conoscenze fondamentali sui sistemi di riferimento, la strumentazione, le tecniche di rilevamento strumentali e di calcolo utilizzabili nelle operazioni di monitoraggio delle strutture e dei fenomeni deformativi del suolo. I docenti lavoreranno sulle conoscenze operative e teoriche già acquisite dai corsisti in precedenti attività di formazione e soprattutto consolidate grazie all’esperienza maturata nelle attività professionali individuali di ciascuno di loro, in particolare cercheranno di perfezionare la sensibilità necessaria per il raggiungimento dell’alta precisione, spesso richiesta nelle attività di controllo e monitoraggio.

giornoargomentoore
Vensistemi di riferimento per il monitoraggio8
Sabgnss – statico p.p. - reti – precisioni6
Vengnss – statico e cinematico per supp. geotecnica e geofisica8
Sabgnss per il rilievo delle superfici6
Ventps e rilievo integrato con gnss8
Sabtps alta precisione6
Venlivello e ril. integ. controllo verticalita'/ alta precisione8
Sablivellazione geometrica e trigonometrica di alta pr.6
Venmonitoraggi altimetrici (data processing)4
Venmonitoraggi 3d (data processing)4
Sabdsm, dtm e calcolo di volumi6
Venmonitoraggio integrato geomatica e interferometria sar8
Sabprova di esame4

Programma

Il corso si articolerà in lezioni teoriche, esercitazioni strumentali e numeriche che permetteranno di analizzare i seguenti aspetti:
Sistemi di riferimento globali e intra-placca (WGS84, ITRS, ITRF, IGB, ETRS, TRF, RDN) e sistemi adattati localmente (Roma’40, ED50, …), sistemi geodetici locali e topocentrici, sistemi di coordinate. Superfici di riferimento altimetriche e deviazione della verticale.
Il GNSS, breve introduzione sulla struttura dei segnali e approfondimento sulle metodologie di rilevamento in post processing e in tempo reale con particolare riferimento alle tecniche per il posizionamento di punti notevoli e per il rilievo di traiettorie (GNSS cinematico). Calibrazione assoluta delle antenne e definizione dei punti di riferimento convenzionali ed elettronici. Uso del GNSS in supporto a rilievi geofisici, di superfici topografiche o per il posizionamento di indagini geotecniche.
Rilevamento mediante stazioni totali robotiche di alta precisione, strategie di misura e processing dei dati di campagna, correzione delle misure di angoli e distanze. Indice di rifrazione e coefficiente di rifrazione, calibrazioni e costanti strumentali.
Integrazione tra misure GNSS e stazioni totali, vincoli e precisioni.
Realizzazione e compensazione di reti, monumentazione dei punti di controllo e sistemi di centramento forzato per mire e strumenti.
Tecniche di rilievo ai fini del controllo della verticalità di strutture.
Livellazione geometrica dal mezzo di alta precisione e livellazione trigonometrica simultanea e reciproca e differenziale di alta precisione.
Elementi di base per la realizzazione di rilievi ai fini del monitoraggio altimetrico e tridimensionale
Modellazione digitale del terreno e delle superfici, calcolo di volumi
Integrazione tra misure di livellazione, GNSS e interferometria SAR, nel controllo dei movimenti del suolo.

Docenti

Il corpo docente sarà costituito da docenti universitari provenienti da vari atenei italiani, che saranno coadiuvati nelle attività di esercitazione pratica da tutor e collaboratori didattici di alta specializzazione nel campo della geomatica. Il coordinamento didattico della Scuola di Geomatica sarà affidato alla prof.ssa Grazia Tucci , docente di Topografia presso il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università di Firenze.

Vittuari
Professore associato di Geomatica, settore scientifico disciplinare ICAR/06 “Topografia e Cartografia”, afferisce al Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali , dell’Università di Bologna. E’ Titolare del corso Topografia T (12 CFU per il CdS Ingegneria Civile) e docente di un modulo del corso Applied Geomatics per il Corso di Laurea Magistrale Internazionale in Civil Engineering. E’ esperto di metodi di rilevamento terrestri, satellitari e fotogrammetrici di alta precisione per il monitoraggio dei movimenti del suolo e delle strutture. E’ autore o coautore di 182 pubblicazioni inerenti il settore di appartenenza.

Luca Tavasci
Attualmente iscritto al dottorato in ingegneria Civile, Ambientale e dei Materiali del dipartimento DICAM, Scuola di Ingegneria ed Architettura dell’università di Bologna. L’attività di ricerca comprende l’analisi ed il processamento di dati GNSS con tecnica PPP, l’analisi di sistemi di riferimento sia globali che regionali e l’analisi di serie temporali. Ha condotto divere esperienze e test sulle moderne tecniche di posizionamento satellitare GNSS.

Luca Poluzzi
Nel marzo 2013 ho conseguito la laurea magistrale in Ingegneria Civile presso la Scuola di Ingegneria e Architettura dell'Università di Bologna. Sono attualmente in conclusione del terzo anno del dottorato di ricerca in Ingegneria Civile e Ambientale (XXVIII ciclo) presso la Scuola di Ingegneria e Architettura dell'Università di Bologna. Gli ambiti di ricerca del mio dottorato includono: il monitoraggio di strutture e del territorio mediante l'utilizzo della tecnologia GNSS l'analisi delle serie temporali GNSS (criteri di rigetto outliers, risoluzione discontinuità, analisi del trend e del segnale) la creazione di filtri sequenziali per il miglioramento della precisione delle serie cinematiche GNSS la creazione di procedure automatiche per l'elaborazione e l'analisi dei dati GNSS con diversi approcci di calcolo (differenziato e PPP).

Stefano Gandolfi
Professore Associato nel settore scientifico disciplinare ICAR/06 “Topografia e Cartografia” dal 2006 presso il DICAM - Scuola di Ingegneria ed Architettura dell'Università di Bologna. E' attualmente titolare degli insegnamenti di Topografia e di "Laboratorio trattamento dati per l'ingegneria Ambientale" nel Corso di Laurea in Ingegneria per l'Ambiente ed il Territorio, e "Controllo e Collaudo delle strutture e del Territorio" nella Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile. E' Coordinatore del Consiglio di Corso di Studio in Ingegneria per l'Ambiente e Territorio dell'Università di Bologna E' presidente del Comitato Scientifico di ASITA e membro del Comitato Scientifico SIFET.  E' membro dell'Editorial Board della rivista Applied Geomatics (Springer). E' autore e coautore di più di 120 contributi già pubblicati su riviste nazionali ed internazionali o atti di convegno del settore

Maria Alessandra Tini
Laureata in Ingegneria Civile, ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Scienze geodetiche e topografiche presso l’Università di Bologna. Dal 2001 assunta come tecnico presso il laboratorio di geomatica del DICAM della medesima università, svolge attività didattica, professionale e di ricerca occupandosi in particolare di reti topografiche altimetriche e tridimensionali di alta precisione e del rilievo e restituzione 3D nel settore dei Beni Architettonici e Culturali.